Formazione quadri del terzo settore: da Messina a Roma per l’evento conclusivo anche il Cirs

C’erano anche il CESV Messina, presente con il consiglio direttivo e lo staff, la LUTE, l’AUSER, il CIRS e l’associazione Acjsif a Roma alla manifestazione conclusiva del percorso 2021 della formazione dei quadri del terzo settore (FQTS) che ha registrato il coinvolgimento di 300 enti del Sud Italia.

Una quindicina i partecipanti “messinesi” all’iniziativa che ha visto tornare “finalmente” in presenza (per tre giorni al Palazzo dello Sport all’EUR) il progetto FQTS, giunto quest’anno alla 13^ edizione. Al centro della manifestazione il tema-chiave della co-programmazione e della co-progettazione tra pubblica amministrazione e enti di terzo settore “per generare innovazione e cambiamento”.

Avviato a marzo, il percorso (promosso dal Forum nazionale del Terzo Settore e da CSVnet, l’associazione dei Centri di servizio per il volontariato, con il sostegno della Fondazione CON IL SUD) si è concluso a dicembre dopo aver erogato 1000 ore di formazione declinate in 17 percorsi con circa 1200 partecipanti.

«Si è trattato – spiega il CESV Messina – di un mix di formazione specifica settoriale ed a sfondo culturale con approfondimenti anche di carattere regionale sui temi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNNR), della democrazia partecipata, della giustizia di comunità e della cura e gestione dei beni comuni».

Sviluppo di comunità, animazione territoriale, gestione dei conflitti, progettazione sociale sono stati i settori particolarmente indagati e sui quali gli enti messinesi hanno investito tempo, idee ed emozioni. Le associazioni sono state anche impegnate in attività di progettazione che rappresentano un’ulteriore possibilità di sviluppo delle proprie organizzazioni anche oltre la fase formativa.

Formazione quadri del terzo settore: da Messina a Roma per l’evento conclusivo anche il Cirs